New York è una città da vivere a piedi, dove il semplice aggirarsi per le strade è già un viaggio dentro il viaggio, un’avventura indimenticabile e una continua esplorazione. Ma se il modo migliore per scoprire la città è camminare per le sue strade, quello migliore per ammirarla è dalla cima dei suoi imponenti grattacieli.

Non esiste al mondo uno skyline iconico quanto quello della Grande Mela; il profilo della città, celebrato da anni in centinaia di film e serie tv, è entrato ormai nell’immaginario di noi tutti come “Lo skyline” per eccellenza e osservarlo di persona è uno spettacolo indimenticabile e affascinante.

Per questo, se stai programmando un viaggio a NYC non puoi assolutamente fare a meno di salire su almeno uno degli osservatori panoramici della città. Ti garantisco che ammirare la metropoli da questa straordinaria prospettiva sarà un’esperienza che non scorderai mai, una delle più grandi emozioni che potrai vivere a New York.

Simo sull'osservatorio panoramico dell'Empire State Building

Simo sull'osservatorio panoramico dell'Empire State Building

Cosa sono gli osservatori panoramici

Per chi non lo sapesse, gli osservatori panoramici sono strutture situate su alcuni dei grattacieli più alti e famosi della città, dalle quali si può godere di una splendida vista panoramica.

Gli osservatori variano tra loro soprattutto in base alla posizione in cui si trovano (e quindi al panorama che offrono) e al fatto di essere all’aperto o al chiuso. Nel primo caso la visuale è migliore e gli appassionati di fotografia non dovranno fare i conti con spiacevoli riflessi dovuti alle vetrate. Nel secondo caso invece si ha il vantaggio di protezione in caso di maltempo.

Sono strutture adatte ad ogni tipo di visitatore e a meno che tu non soffra di severi disturbi legati all’altezza potrai raggiungere questi osservatori in tutta tranquillità. Nel caso in cui dovessi soffrire di vertigini ti consiglio di valutare un punto panoramico al chiuso in modo tale da ridurre il fastidio dovuto all’altezza e sentirti più sicuro.

Tutti gli osservatori sono dotati di percorsi informativi all’ingresso che raccontano la storia e le fasi di costruzione del grattacielo che li ospita e di interessanti esperienze multimediali.

Vista dal SummitOV

Vista dal SummitOV

Percorso interattivo all'ingresso di The Edge

Percorso interattivo all'ingresso di The Edge

Programmare la visita

Prima di salire su un osservatorio panoramico ti consiglio di tenere in considerazione alcune cose fondamentali:

• orario: non c’è un orario migliore in senso assoluto per ammirare NYC, io amo talmente tanto questa città che per me è splendida in qualsiasi momento, e ogni osservatorio ha caratteristiche proprie particolari. In linea generale però tieni presente che durante le ore centrali della giornata lo sguardo spazia lontano (a meno che non ci sia foschia) e potrai ammirare i colori degli edifici e quello dei parchi cittadini, mentre di sera potrai goderti le migliaia di luci scintillanti che accendono la città. Se non hai molto tempo a disposizione e la possibilità di salire solo su un osservatorio io ti consiglierei l’orario a ridosso del tramonto, in questo modo potrai ammirare entrambe le versioni della città.

Chrysler Building visto dal SummitOV

Chrysler Building visto dal SummitOV

Vista panoramica dal SummitOV

Vista panoramica dal SummitOV

• meteo: come dicevo poco fa, di giorno lo sguardo spazia lontano, a meno che non ci sia foschia. Ecco. Questo è l’unico motivo per cui eviterei di salire su un osservatorio panoramico, sarebbero soldi buttati. Non succede spesso, ma a volte possono esserci nubi basse che avvolgono i grattacieli, rendendo impossibile vedere alcunché! Gli osservatori panoramici sono aperti anche in caso di maltempo (a meno che non si verifichino situazioni tali da mettere a rischio l’incolumità dei visitatori) ma se c’è brutto tempo, valuta bene il grado di visibilità e quindi se vale la pena oppure no salire fino in cima. Come farlo? Semplice! Se dalla strada fatichi a vedere la cima del grattacielo allora la visibilità è pessima e non fare l’errore di pensare “da lassù vedrò meglio” perché non sarà assolutamente così. In caso di dubbio puoi sempre chiedere informazioni alla biglietteria. Un piccolo consiglio soprattutto per i visitatori invernali: se la terrazza panoramica che vuoi visitare è esterna, considera che farà più freddo e che tirerà vento, vestiti adeguatamente.

• biglietti: pagare per intero l’ingresso ad ogni singolo osservatorio diventa una faccenda piuttosto costosa, perciò, se intendi visitare più di due osservatori, ti consiglio vivamente di considerare i pass cittadini, che con una cifra standard consentono l’ingresso a diverse attrazioni. (Ad oggi l’unico escluso dai pass è il SummitOV).

Detto questo, scopriamo quali sono i migliori osservatori panoramici di NYC!

Empire State Building

Empire State Building

Empire State Building

Questo grattacielo in stile art déco è uno dei simboli di NYC. Con i suoi 443 metri di altezza e la sua posizione al centro di Midtown, offre la possibilità di una vista favolosa a 360° che spazia dal quartiere finanziario, al Chrysler Building fino a Central park (anche se la visuale del parco è parzialmente nascosta da altri palazzi). Ci sono due punti panoramici ai quali è possibile accedere: il Main deck e il Top deck.

Il primo è situato all’86° piano, a 320 metri di altezza, e da questa terrazza panoramica esterna si gode di un’ottima visuale. È vero che ci sono grate protettive che un po' disturbano la vista ma gli spazi tra le griglie sono sufficientemente larghi per fare foto spettacolari senza nessun disturbo. Il top deck invece si trova al 102° piano, a 380 metri di altezza, è uno spazio al chiuso e anche se offre una vista migliore su Central Park si deve sempre considerare la presenza di vetrate che possono disturbare con qualche fastidioso riflesso.

I biglietti di ingresso partono dai 44$ a persona per il Main deck e dai 79$ per salire fino al Top deck, e puoi acquistarli qui. A mio parere l’accesso alla terrazza principale è sufficiente e, a meno che non ci sia maltempo, nonostante il recente restauro non vale la pena spendere di più per la salita all’osservatorio superiore.

L’Empire State Building è aperto tutto l’anno, 7 giorni su 7. L’orario di apertura varia in base alla stagione e l’ultimo ascensore per gli osservatori parte 45 minuti prima della chiusura.

Qui il link per gli orari.

⇒ La mia esperienza: Mi sono invaghita di questo grattacielo ancora prima di vederlo, poi quando per la prima volta gli ho messo gli occhi addosso di persona è stato amore vero. Quindi a grandi linee dovrei dirvi che, si, dovete assolutamente salire sull’Empire State Building. Ma solo ad una condizione: quella di avere in programma di salire anche su un altro osservatorio panoramico. Perché questo grattacielo ha un vero e unico grande difetto: dall’Empire State Building… non si vede l’Empire State Building. E lo skyline di Manhattan non sarebbe lo stesso senza l’elegante profilo del suo grattacielo più famoso.

Io sono salita sia di giorno che durante la notte e devo dirti che grazie allo splendido panorama su Downtown ho preferito la prima opzione.

Considera che il City Pass include l'ingresso al Main deck per due volte nella stessa giornata, in questo modo potrai ammirare il panorama sia di giorno che con le luci scintillanti della sera! Se ti interessa puoi trovarlo qui.

Vista dall'Empire State Building

Vista dall'Empire State Building

Vista dall'Empire State Building

Vista dall'Empire State Building

Top of the Rock

A mio parere, in assoluto, la più bella vista di New York City! Il Top of the Rock è l’osservatorio panoramico che, come suggerisce il nome, si trova in cima al grattacielo più alto del complesso del Rockefeller Center.

Nonostante con i suoi 260 metri sia l’osservatorio più basso della città è quello che offre la vista migliore, questo grazie alla sua posizione centrale, proprio nel cuore di Manhattan ed alla presenza di una terrazza esterna, dove non ci sono ostacoli alla visuale che spazia a 360°.

Tramonto dal Top of the Rock

Tramonto dal Top of the Rock

Da qui si ha una vista diretta davvero incredibile sull’Empire State Building e si gode di un panorama spettacolare anche verso Central Park e la parte nord della città. 

Al Top of the Rock troverai 3 punti panoramici, situati al 67°, al 69° e a 70° piano. Il biglietto di ingresso comprende tutti e tre i punti panoramici ma solo una volta raggiunto il 70° piano resterai letteralmente a bocca aperta per la meraviglia. Qui infatti non ci sono vetrate o barriere architettoniche e la vista è davvero unica!

I prezzi dei biglietti partono dai 40$ a persona (a cui si devono aggiungere 10$ per salire nella fascia oraria del tramonto). Il biglietto di ingresso consente di salire a tutti e tre i punti panoramici. Qui il link per i biglietti. Il Top of the Rock è aperto tutti i giorni dell’anno, dalle 9 alle 23 (l’ultimo ascensore sale alle 22:10).

A dicembre 2023 è stata inaugurata una nuova attrazione sulla terrazza al 69° piano: The Beam. Si tratta di una trave in acciaio in grado si sollevarsi di circa 4 metri e ruotare di 180°. Per 25$ è possibile sedersi sulla trave (ovviamente in sicurezza) per ammirare la città da una prospettiva insolita ma soprattutto per ricreare in chiave moderna l'iconica foto "Lunch atop a Skyscraper" che ritraeva un gruppo di operai seduti su una trave sospesa nel vuoto, durante la costruzione del Rockefeller Center.

Vista notturna dal Top of the Rock

Vista notturna dal Top of the Rock

Vista dal Top of the Rock al tramonto

Vista dal Top of the Rock al tramonto

⇒ La mia esperienza: se devo darti un consiglio spassionato… questo è un osservatorio da non perdere! Da qui puoi respirare New York a pieni polmoni e riempirti gli occhi di tutta la sua sfrenata bellezza. Io sono salita circa un’ora prima del tramonto e sono rimasta fino a quando non è scesa la notte. In questo modo ho visto accendersi davanti ai miei occhi le migliaia di luci che fanno vibrare la città. Questo è senza dubbio il punto panoramico migliore per scattare foto dello skyline di Manhattan dall’alto, grazie all’assenza di vetrate sono garantite foto perfette!

One World Observatory

Situato sulla sommità della Freedom Tower, nel complesso del World Trade Center, il One World Observatory con i suoi 386,5 metri, è il punto panoramico più alto della città. Da qui è possibile ammirare la metropoli da un punto di vista un po' diverso dal momento che l’edificio sorge a Downtown, questo significa poter godere di un bel panorama d’insieme su Midtown ma soprattutto avere una visuale privilegiata sul Brooklyn Bridge e sul Manhattan Bridge, nonché sulla Statua della Libertà.

L’osservatorio panoramico si sviluppa su 3 livelli, dal 100° al 102° piano ed è completamente al chiuso. Per salire si utilizzano gli ascensori Sky Pod che in soli 47 secondi ti condurranno fino alla sommità del grattacielo.

Le giornate di apertura e gli orari variano in base al periodo per cui ti consiglio di controllare le disponibilità sul sito ufficiale che trovi qui. I biglietti d’ingresso partono da 44$ a persona e puoi trovarli a questo link!

Freedom Tower

Freedom Tower

Vista dal One World Observatory

Vista dal One World Observatory

• La mia esperienza: quello che rende unico questo osservatorio è la sua storia. È un simbolo di rinascita ed un emblema della forza della città di New York e dei suoi abitanti. Salire in cima a questo edificio vuol dire celebrare la resilienza e la voglia di riscatto che ha permesso ai newyorkesi di rialzarsi dopo l’attentato al World Trade Center del 2001. Purtroppo, il fatto di essere un osservatorio completamente al chiuso, per me è parecchio limitante e la sua posizione rende l’esperienza visiva sulla città meno immersiva.

The Summit OV

The Summit è l’ultimo arrivato nel panorama degli osservatori newyorkesi ma è destinato ad entrare prepotentemente sul podio dei migliori punti panoramici della città. Inaugurato a ottobre 2021 The Summit si trova sulla sommità del nuovo grattacielo One Vanderbilt a 324 metri di altezza e sorge in una posizione davvero strategica, nel centro di Midtown, proprio di fianco a Grand Central Terminal. Questo rende possibili viste impareggiabili sulla città ed in particolare sull’Empire State Building, sul Chrysler Building, su Bryant Park e sulla zona occidentale di Manhattan.

Ma The Summit è molto più di un osservatorio panoramico. I suoi interni, progettati dall’artista Kenzo Digital offrono un’esperienza multisensoriale che porta il visitatore a connettersi attivamente con lo spazio che lo circonda e con la città. Potrai sperimentare:

- Air, uno spazio strabiliante dove, grazie ad un sapiente gioco di volumi e di specchi, la luce rimbalza cambiando la prospettiva sulla metropoli

- Levitation, due lastre di vetro sospese a più di 300 metri di altezza su Madison Avenue dalle quali volare su Manhattan

- Ascent, gli ascensori esterni con pavimento in vetro più grandi del mondo che ti porteranno fino al punto più alto di Midtown (368 metri)

Vista dal SummitOV

Vista dal SummitOV

SummitOV Air

SummitOV Air

Gli orari di apertura variano durante le giornate, per cui ti consiglio di verificarli qui. Il prezzo del biglietto cambia i base all’esperienza che si desidera fare e alla fascia oraria (Air e Levitation sono comprese nel biglietto standard). Si va da un minimo di 43$ a persona ad un massimo di 89$ (l’orario più gettonato è quello del tramonto). Esistono 3 tipologie di biglietti, di prezzo crescente: Summit Eperience (ingresso standard) Summit Ascent (ingresso standard + ascensori panoramici) e Ultimate Summit (ingresso standard + ascensori panoramici + cocktail con vista). 

Questo è l'unico osservatorio che va prenotato con un certo anticipo, soprattutto se sceglierai l'orario del tramonto, puoi acquistare i biglietti qui!

NB: gli ascensori panoramici sono temporaneamente chiusi.

SummitOv Levitation

SummitOv Levitation

SummitOV Ascent

SummitOV Ascent

⇒ La mia esperienza: ho semplicemente adorato questo osservatorio e lo consiglio a chiunque abbia in programma un viaggio a NYC. È un’esperienza spettacolare! È come entrare in una realtà parallela, un universo dai confini inconsistenti fatto di luce e contrasti. Un osservatorio che ti permette un tuffo sullo skyline più bello del mondo da una prospettiva nuova e geniale. Ovviamente queste caratteristiche lo rendono un’attrazione molto gettonata, quindi preparati a lunghe file e a trovare un osservatorio molto affollato. Questo però non ne pregiudica il fascino e l’effetto wow è assicurato! Noi abbiamo scelto di salire un’ora prima del tramonto e abbiamo acquistato il biglietto Summit Ascent; col senno di poi posso dirti che anche il biglietto base è sufficiente per vivere The Summit al top. Se sei un appassionato di fotografia, o semplicemente vuoi la foto perfetta da postare su IG, non devi perderlo!

The Edge

The Edge è la terrazza panoramica esterna più alta dell’emisfero occidentale e si trova al 100° piano del grattacielo 30 Hudson Yards, il moderno complesso che sorge sulle rive del fiume Hudson, nella parte occidentale della città. Inaugurato nel 2020, questo osservatorio comprende sia una parte interna che una esterna, ma l’attrattiva principale è proprio la terrazza sospesa a 345 metri dal suolo. Questa grande piattaforma di 700 mq offre un ampio spazio all’aperto circondato da vetrate inclinate verso l’esterno che ti daranno la sensazione di volare letteralmente su questa zona di Manhattan.

E se questo non ti dovesse bastare, al centro della terrazza troverai un grande triangolo in vetro trasparente dove potrai provare il brivido di camminare sospeso sulla città.

Panorama da The Edge

Panorama da The Edge

Non mancare di farti una foto nella punta più esterna della piattaforma, proprio dove le vetrate si incontrano, ti garantisco uno scenario da mozzare il fiato.

E se sei veramente coraggioso potrai cimentarti in un’impresa davvero adrenalinica: City Climb offre la possibilità di scalare l’apice del grattacielo (grazie ad un sistema di scale, piattaforme e cavi di sicurezza) ed una volta arrivato in cima di sporgerti e stare a penzoloni sul futuristico sky deck. (L’esperienza costa 186$ e include l’ingresso).

Un'altra possibilità interessante, che ti consiglio di prendere in considerazione, è quella di pranzare o cenare al Peak Restaurant, l'elegante ristorante situato al 101° piano, proprio sopra alla terrazza panoramica. In questo modo l'accesso all'osservatorio è incluso e gratuito!

L’osservatorio è aperto tutto l’anno, 7 giorni su 7, dalle 8:00 alle 24:00. I biglietti partono da 36$ a persona. Qui puoi trovare i biglietti.

⇒ La mia esperienza: questo osservatorio, grazie ai suoi spazi, è quello che offre l’esperienza più rilassata e informale. Sulla terrazza si trova una bella scalinata sulla quale ci si può sedere e ammirare il panorama senza fretta. Inoltre, grazie alla posizione “laterale”, The Edge permette una bella visione d’insieme del panorama cittadino da un punto di vista un po' insolito. Personalmente però ho trovato l’esperienza poco immersiva, la vista che spazia da Central Park fino alla Statua della Libertà è senz’altro magnifica ma a causa della posizione mi sono sentita “spettatrice” della città e non parte della vibrante atmosfera di NYC

Climb The Edge

Climb The Edge

La bella scalinata sulla terrazza di The Edge

La bella scalinata sulla terrazza di The Edge

Il mio consiglio

Gli osservatori sono sicuramente dei punti magici dai quali ammirare la città e se hai modo di salire su ognuno di essi scoprirai che tutti hanno qualcosa di indimenticabile da offrirti.

Ma se proprio devi scegliere il mio consiglio è di puntare su Empire State Building e Summit OV. Sono certa che non te ne pentirai!

Quale è il tuo preferito o quale ti piacerebbe vedere? Parliamone insieme nei commenti!

E se ancora non lo fai seguimi su Instagram e Facebook per altri consigli di viaggio!

 

∗ in questo articolo troverai alcuni link affiliati, significa che se deciderai di fare una prenotazione allora io riceverò una piccola commissione. Il prezzo per te sarà sempre lo stesso ma mi aiuterai a sostenere questo blog e potrò continuare a creare contenuti di qualità.

Grazie per il tuo supporto